Mauthausen

Austria

Ministero dell’Interno

Il 5 maggio 1945 il campo di concentramento di Mauthausen fu liberato. I soldati americani furono i primi a trasportare all’ esterno delle mura di Mauthausen di brutalità commesse in sette anni. Da allora le tracce di questi crimini si sono incise nella memoria collettiva. La domanda riguardo la responsabilità è rimasta inalterata per troppo tempo.

La decisione di conservare il campo di concentramento come un luogo commemorativo è una confessione a mantenere e considerare tutte queste memorie per le seguenti generazioni. La memoria dell’accaduto e la delimitazione dei crimini del nazionalismo, per cui Mauthausen inoltre è un simbolo, dovrebbero ottenere una funzione centrale nella nuova coscienza nazionale austriaca.

Il campo di concentramento di Mauthausen fu un punto di cristallizzazione della storia europea senza limiti di confine. Mauthausen un luogo in cui i destini di cittadini europei e non vennero a contatto. È nostro compito conservare la loro memoria, tracciando un corso di storia europeo comune che eviti in tutti modi che la storia si ripeti. -Dott. Ernst Strasser<Ministro dell’Interno

Scarica il pdf dettagliato

Video